Come la prostatite e altri problemi alla prostata possono rovinare la tua vita sessuale

uomo con prostatite

Come la prostatite e altri problemi alla prostata possono rovinare la tua vita sessuale

Per gli uomini alle prese con la prostatite, una condizione in cui la prostata si infiamma o si irrita, o con altri problemi alla prostata, le implicazioni per la tua vita sessuale possono essere sorprendenti.

Quanto è comune la prostatite? È la condizione del tratto urinario più comune per gli uomini sotto i 50 anni. La ghiandola prostatica aiuta lo sperma a viaggiare durante l’eiaculazione e fa parte del sistema riproduttivo maschile, spiega la National Library of Medicine (NLM). I problemi comuni alla prostata includono:

  • Prostatite batterica acuta: Inizia con un’infezione batterica nella prostata
  • Prostatite batterica cronica: Un’infezione ricorrente
  • Iperplasia prostatica benigna: prostata ingrossata ma non cancerosa
  • Cancro alla prostata

Quando qualcosa va storto con la prostata, può rovinare la tua vita sessuale. Per esempio, i sintomi cronici della prostatite possono portare a disfunzioni sessuali, compresa l’eiaculazione dolorosa o anche un calo della libido, dice il National Cancer Institute. Ecco altri modi in cui la prostatite e altri problemi alla prostata possono mettere un crampo nella tua vita sessuale e quali opzioni di trattamento sono disponibili.

Eiaculazione retrograda

A volte, i problemi sessuali possono verificarsi come un effetto collaterale del trattamento per i problemi alla prostata. Ma questi sono spesso temporanei, ed è molto peggio che non ricevere alcun trattamento. Una prostata ingrossata può talvolta richiedere una procedura chiamata resezione transuretrale della prostata, o TURP. Nella procedura TURP, un piccolo strumento viene passato attraverso l’uretra e taglia i tessuti in eccesso. Anche se ha un grande successo, comporta un rischio di effetti collaterali significativi, tra cui l’eiaculazione retrograda. Quando lo sperma entra nella vescica invece di uscire attraverso l’uretra durante l’eiaculazione, si verifica l’eiaculazione retrograda, spiega il NLM. Alcuni uomini riportano una diminuzione dell’intensità del loro orgasmo, e la prima preoccupazione di altri è la loro infertilità, secondo l’American Cancer Society (ACS). Entrambi possono avere un effetto psicologico importante su un uomo, la sua partner e la sua vita sessuale. La chirurgia non è l’unico colpevole. Anche i farmaci per il cancro alla prostata possono causare l’eiaculazione retrograda. L’eiaculazione retrograda può essere invertita in alcuni casi, normalmente quando è causata da un ciclo di farmaci. Ma nel caso di un intervento chirurgico, potrebbe non essere possibile, afferma la NLM. Parla con il tuo medico se sta interferendo con la tua vita sessuale o la tua capacità di concepire, e quali sono le tue opzioni durante e dopo il trattamento.

Perdita di urina

La perdita di urina dopo un orgasmo, chiamata climatturia, è abbastanza comune dopo la chirurgia della prostata. Può essere causata da danni ai nervi o ai muscoli responsabili del controllo urinario, secondo la Prostate Cancer Foundation (PCF). Può anche essere inizialmente causata da un ingrossamento della prostata, che a sua volta causa un’ostruzione della vescica. La climatturia non può necessariamente rovinare la soddisfazione sessuale di un uomo, secondo uno studio del gennaio 2014 su The Journal of Urology. Tuttavia, può essere imbarazzante o scomodo, dal momento che la quantità può variare da piccolo fino a 1 oncia, secondo l’ACS. Gli uomini non dovrebbero essere costernati, tuttavia. La climatturia può migliorare nel tempo. E nell’attesa, le coppie possono usare preservativi o fasce di costrizione che si stringono intorno alla base del pene. Parla con il tuo medico se sei preoccupato per il problema o se continua troppo a lungo. Insieme, potete elaborare una strategia su come mantenere la vostra vita sessuale e il vostro trattamento.

Disfunzione erettile

I trattamenti per la prostata sono collegati alla disfunzione erettile, secondo il PCF. Il trattamento del cancro alla prostata normalmente causa disfunzione erettile a causa del trauma alla zona. Questo può essere frustrante per molti uomini. Mentre il loro stato di salute migliora durante il trattamento, lo stato della loro vita sessuale fa esattamente il contrario. Una varietà di trattamenti esiste per la disfunzione erettile, afferma il PCF, tra cui:

  • Farmaci orali: Viagra e Cialis sono popolari ed efficaci. Tuttavia, possono richiedere fino a un’ora per funzionare e non possono essere utilizzati se si hanno certe altre condizioni di salute.
  • Farmaci iniettabili in forma di pillola: MUSE può essere inserito attraverso l’uretra. Impiega circa 10 minuti per funzionare, ma non ha risultati consistenti.
  • Un farmaco iniettabile nel pene: Caverject provoca un’erezione in 10 minuti ed è abbastanza consistente, ma molti uomini non sono disposti a usare le iniezioni in modo coerente.
No Comments

Post A Comment